Giuria

Patrick Messina

Il clarinetto incantato” aveva detto Yehudi Menuhin di Patrick Messina … “non ho mai smesso di essere d’accordo con lui. Uno dei più grandi “soffiatori” francesi” – Alain Cochard

Nato a Nizza da genitori siciliani e spagnoli, Patrick Messina ricopre la carica di Primo Clarinetto Solista dell’Orchestre National de France dal 2003. È stato anche invitato a suonare come clarinetto solista con la Chicago Symphony Orchestra e l’Amsterdam Concertgebouw.

Il M° Messina ha iniziato i suoi studi musicali al Conservatorio di Nizza, li ha proseguiti poi al CNSM di Parigi dove ha ottenuto, nel 1990, i suoi primi premi per clarinetto e musica da camera. Con il Primo premio all’East & West Artists International Auditions di New York, è stato invitato per un recital alla famosa Carnegie Hall. Seguiranno numerosi premi nei più prestigiosi concorsi americani, East & West International Artists di New York, Houston Ima Hogg Comoetiton, Heidi Hermann È anche un vincitore della fondazione Yehudi Menuhin e della borsa di studio Lavoisier assegnata dal Ministero degli Affari Esteri.
Oltre alle sue attività all’interno dell’Orchestra Nazionale, Patrick Messina continua la sua carriera da solista e suona con le più grandi orchestre sotto la direzione di direttori come Riccardo Muti, Yehudi Menuhin, Daniele Gatti, Trevor Pinnock, Jaap Van Zweden o anche Bernard Haitink. Si esibisce anche in formazione da camera in Europa e negli Stati Uniti al fianco di Jean-Yves Thibaudet, Roger Muraro, Edita Gruberova, Gautier Capuçon, Katia e Marielle Labeque, il Fine Arts Quartet, il Beaux Arts Trio ecc.

Nel 2010 è stato nominato Visiting Professor alla Royal Academy of Music di Londra e all’Ecole Normale de Musique di Parigi.

Patrick Messina registra per l’etichetta Aparté con la quale ha ottenuto i più bei riconoscimenti (“Choc” di Classica, 5 stelle da Diapason, 5 stelle da Musica, 5 stelle da Crescendo, 5 stelle da Pizzicato). Il suo nuovo album “Songs” è dedicato a Leonard Bernstein, Georges Gershwin e André Previn (uscito nel 2020).